Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

1 / Quattrocento Fiorentino: prof. Luba Freedman

Data:

25/10/2022


1 / Quattrocento Fiorentino: prof. Luba Freedman

1 / Quattrocento Fiorentino: la Città e i suoi Artisti

 

La Medaglia di Giovanni e il Ritratto di Alessandra: Considerazioni sull’Identità della Giovane Donna nel Ritratto dei Fratelli Pollaiuolo, Antonio e Piero, dalla Collezione degli Uffizi. 

Presentato dalla prof. Luba Freedman

Martedì, 25 ottobre ore 18:00 CT

Italian Cultural Institute of Chicago

500 N Michigan Ave, Chicago IL

 

eng freedman 1025 botticelli website covers 800pxl 

 

Il Ritratto di Alessandra arriva nella collezione delle Gallerie degli Uffizi nel 1861 dalla Galleria Palatina, senza alcuna informazione sulla provenienza. Negli ultimi due decenni, gli studiosi sono giunti alla conclusione che l’opera debba essere attribuita ai fratelli Pollaiuolo, Antonio o Piero, datandola tra il 1475 e il 1485. Tra i pochi profili noti di donne fiorentine del XV secolo, il ritratto si distingue per la rappresentazione di una donna dal sorriso gentile, che indossa abiti e accessori squisiti, compresa una grande spilla con un angelo smaltato. Il confronto tra le pietre nel suo ritratto, e quelle del dipinto della Carità della Mercanzia di Piero, e considerata la resa delle spille nelle raffigurazioni contemporanee della Madonna, rivela come queste similitudini evidenti sottolineino le virtù femminili e matrimoniali del soggetto, di castità, fedeltà, fertilità, e amore materno.

 

La presentazione della prof. Luba Freedman tenta di stabilire l’identità del soggetto come Alessandra di Bernardo di Lorenzo Ridolfi, moglie di Giovanni Lanfredini. I fratelli Lanfredini, Jacopo e Giovanni, erano committenti di lunga data dei fratelli Pollaiuolo, amanti delle antichità, e soci di Marsilio Ficino, il quale aveva riportato in vita il concetto di angelo custode e le cui lettere a Pietro Molino elogiano le qualità di ritrattista di Antonio. I fatti storici ottenuti sui fratelli Pollaiuolo e sulla famiglia Lanfredini, oltre alle recenti analisi di questa e altre opere dei fratelli Pollaiuolo, offrono nuovi spunti su questo affascinante ritratto del Quattrocento Fiorentino. 

 

Registrazione, evento disponibile solo per la partecipazione di persona

 

luba headshot templateLuba Freedman si occupa di ricerche sull’arte italiana nel XV e XVI secolo a Firenze, Roma, Venezia, Parma e Correggio. Alla fine dei suoi studi di scuola superiore a Mosca, e prima del proprio Aliya a Israele nel 1972, la prof. Freedman capì di volersi laureare in Storia dell’Arte Rinascimentale Italiana con specializzazione sull’influenza Classica. I suoi master e dottorato si sono svolti alla Università Ebraica di Gerusalemme, sotto la supervisione del fondatore del dipartimento e vincitore del Premio Israele, prof. Moshe Barasch. 

 

La prof. Freedman ha scritto 5 libri e circa 50 articoli riguardanti capolavori delle arti visive, compresi tre studi su opere di poeti italiani: Petrarca, Boccaccio e Tasso. Ha anche collaborato all’edizione di una raccolta di articoli sulla mitologia. In tutte le sue pubblicazioni sottolinea il proprio interesse per soggetti Classici e Cristiani e per l’Estetica. Vanta il titolo di Jack Cotton Professor Emerita of Architecture and Fine Arts all’Università Ebraica di Gerusalemme, la sua alma mater, dove insegna dal 1992 e di ruolo dal 1996. 

 

Ha anche pubblicato circa 50 articoli su estetica, ritrattistica, dipinti e sculture considerati capolavori del Rinascimento italiano.

 

image divider

 

La serie “Quattrocento Fiorentino: la Città e i suoi Artisti” è presentata dall’Istituto Italiano di Cultura a Chicago e da Newberry Library's Center for Renaissance Studies, a complemento della mostra “Botticelli and Renaissance Florence: Masterworks from the Uffizi” presentata dal Minneapolis Institute of Art. Quattro storici dell’arte parlano di urbanizzazione e produzione artistica nella Firenze del XV secolo attraverso un’attenta analisi della mostra presentata al MIA. 

 

“Botticelli and Renaissance Florence: Masterworks from the Uffizi” sarà in mostra al Minneapolis Institute of Art dal 16 ottobre 2022 all’8 gennaio 2023. Per maggiori informazioni, visitare il sito artsmia.org

 

 

Informazioni

Data: Mar 25 Ott 2022

Orario: Dalle 18:00 alle 19:00

Organizzato da : Italian Cultural Institute of Chicago

In collaborazione con : Newberry Library

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Chicago

1488