Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Formafantasma in conversazione con il prof. Giovanni Aloi

Data:

01/12/2022


Formafantasma in conversazione con il prof. Giovanni Aloi

Formafantasma in conversazione con il prof. Giovanni Aloi

Giovedì, 1 dicembre ore 10:00 CT

Webinar

 

formafantasma 43 iic website cover 800pxl
 

 

A conclusione della serie Le Voci della Natura - Ecologies and nature in Italian Art, il prof. Giovanni Aloi incontra Formafantasma, studio di design fondato nel 2009 da Andrea Trimarchi e Simone Farresin la cui ricerca esplora le forze ecologiche, storiche, politiche e sociali che danno oggi forma alla disciplina del design contemporaneo. Lo studio applica a ogni progetto grande rigore e attenzione nello studio del contesto, dei processi e dei dettagli, cosicché l'approccio analitico di Formafantasma si traduce in risultati visivi, prodotti e strategie meticolose.

 

Andrea Trimarchi (1983) e Simone Farresin (1980) sono Formafantasma, un duo di designer con base a Milano. Il loro interesse nel design del prodotto ha permesso di sviluppare il corso master IM alla Design Academy di Eindhoven, dove si sono laureati nel Luglio 2009. 

 

Registrazione

 

Il Prof. Giovanni Aloi è un autore, educatore, e curatore specializzato nella rappresentazione della natura nell’arte. Ha pubblicato per Columbia University Press, Phaidon, MIT, Laurence King, e Prestel. Ha contribuito a diversi programmi radio per BBC, e ha lavorato per Whitechapel Art Gallery e Tate Galleries a Londra. E’ un corrispondente per Esse Magazine, e tiene conferenze regolarmente all’Art Institute of Chicago. Aloi ha curato mostre negli USA e in Europa. Oggi insegna arte moderna e contemporanea alla School of the Art Institute of Chicago e al Sotheby’s Institute of Art New York and London.

 

 

formafantasma photo reneedegroot 12Formafantasma è uno studio di design basato sulla ricerca che indaga le forze ecologiche, storiche, politiche e sociali capaci di dare forma alla disciplina del design contemporaneo. Fondato nel 2009 da Andrea Trimarchi e Simone Farresin, lo studio ha sempre sostenuto la necessità di una nuova sensibilità da fondere con una visione olistica del pensiero progettuale. L’obiettivo è quello di facilitare una comprensione più profonda degli ambienti naturali e costruiti, per proporre interventi trasformativi attraverso le possibilità materiali, tecniche, sociali e discorsive del design. Con base a Milano e Rotterdam, formafantasma abbraccia una vasta gamma di metodi e tipologie, dal product design alla progettazione di spazi, dalla pianificazione strategica alla consulenza. Lo studio applica lo stesso rigore e attenzione al contesto, al processo e ai dettagli, sia che si tratti di una committenza che di progetti autonomi. Come risultato, si ha un portfolio caratterizzato da un linguaggio visivo coerente e ricercato. Per Formafantasma, la coesistenza di progetti commerciali e autonomi garantisce un flusso di conoscenze ed esperienze incrociato e sinergico in grado di portare beneficio ad entrambe le tipologie di progetto. Questo offre una prospettiva unica dell’industria del design. Lo studio riconosce l’eredità della produzione industriale come fonte fondamentale per l’esperienza e per l’azione del designer nella società contemporanea, affrontando anche il suo contributo storico all’instabilità ambientale.

 

La lungimiranza dello studio sulle sfide che affrontano il design, la cultura, l’ambiente e la società gli è valso il patrocinio di una serie di clienti internazionali: Prada, Fondation Cartier, Lexus, Flos, Fendi, Max Mara, Hermes, Droog, Nodus Rug, J&L Lobmeyr, Cassina, Bitossi, Established and Sons, La Biennale di Venezia, Rijksmuseum, Dzek, Ginori, Hem, Maison Matisse, Bulgari, Samsung, Rado, Roll and Hill, Galleria Giustini/Stagetti, La Rinascente, Gallery Libby Sellers tra gli altri.

 

I loro progetti sono stati presentati, pubblicati e acquisiti nella collezione permanente di musei internazionali tra cui il MoMA di New York e il Metropolitan Museum, l’Art Institute Chicago, il Victoria and Albert di Londra, il Musée National d’Art Moderne di Parigi, il Musée des Arts Décoratifs, CNAP, Fondation Cartier e Centre Pompidou, lo Stedelijk Museum di Amsterdam, il MAK Museum di Vienna, il Centraal Museum di Utrecht, il Mudac Lausanne, il Mint Museum of Craft and Design della Carolina del Nord, il Museo Maxxi di Roma, il Vitra Design Museum, la National Gallery of Victoria di Melbourne, Triennale di Milano, LACMA, Museo Textiel di Tilburg e altri. Nel Marzo del 2020 le Serpentine Galleries hanno dedicato una mostra personale allo studio Formafantasma e alla loro indagine approfondita sulla governance dell’industria del legno.

 

image divider

 

illustrazione chicago institute final 3Questo evento fa parte della serie Voci della Natura: Ecologies and Nature in Italian Arts, il tema selezionato dall’Istituto Italiano di Cultura di Chicago per il 2022. Il programma esplora il ruolo dell’arte e della scienza italiane nel ridefinire la nostra percezione della natura e dell’ecologia, attraverso prospettive innovative ed originali.



   

Informazioni

Data: Gio 1 Dic 2022

Orario: Alle 10:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Chicago

Ingresso : Libero


Luogo:

Online Webinar

1508