Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Premi alla traduzione

BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI E PREMI PER LA DIVULGAZIONE 

DEL LIBRO ITALIANO E PER LA TRADUZIONE DI OPERE LETTERARIE E 

SCIENTIFICHE, NONCHÉ PER LA PRODUZIONE, IL DOPPIAGGIO E LA 

SOTTOTITOLATURA DI CORTOMETRAGGI E LUNGOMETRAGGI E DI SERIE 

TELEVISIVE DESTINATI AI MEZZI DI COMUNICAZIONE DI MASSA 

– ANNO 2023 – 

SCADENZA 5 MAGGIO 2023 

Capo I 

AMBITO DI APPLICAZIONE

Articolo 1. 

I Premi e i Contributi per la divulgazione del libro italiano attraverso la traduzione di opere letterarie e  scientifiche, nonché per la produzione, il doppiaggio e la sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi e  di serie televisive destinati ai mezzi di comunicazione di massa, hanno la finalità di diffondere la lingua e la  cultura italiana all’estero. Le opere in favore delle quali possono essere concessi i Premi e i Contributi di cui  al presente bando devono contribuire al raggiungimento delle predette finalità. 

Articolo 2. 

Possono essere presentate richieste di CONTRIBUTI per:

  1. a) la divulgazione del libro italiano all’estero attraverso la traduzione e la pubblicazione di opere  letterarie e scientifiche italiane, anche su supporto digitale (libro elettronico o e-book) la cui  pubblicazione sia prevista in data non antecedente al 1° agosto 2023;
  2. b) la produzione, il doppiaggio o la sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi e di serie televisive  destinati ai mezzi di comunicazione di massa che saranno realizzati in data non antecedente al 1° agosto 2023

Possono essere presentate richieste di PREMI per:

  1. a) opere letterarie e scientifiche italiane, anche in versione digitale (libro elettronico o e-book) che siano  già state tradotte e pubblicate in data non antecedente al 1° gennaio 2022;
  2. b) produzione, doppiaggio, sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi e di serie televisive  destinati ai mezzi di comunicazione di massa già realizzati in data non antecedente al 1° gennaio 2022.

Articolo 3. 

Le domande di Premi e Contributi possono essere presentate da editori, traduttori, imprese di produzione,  distribuzione, doppiaggio e sottotitolatura, agenti/agenzie letterarie e istituzioni culturali, con sede sia in  Italia che all’estero.

In ogni caso nella domanda dovrà essere indicato come beneficiario del contributo la casa editrice/l’impresa  /l’istituzione culturale che ha acquisito/intende acquisire i diritti di pubblicazione dell’opera in lingua  straniera.

CAPO II 

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Articolo 4. 

Presentazione delle domande di PREMIO o CONTRIBUTO e scadenza del bando. 

Le domande devono essere presentate dai richiedenti ENTRO IL 5 MAGGIO 2023 all’Ambasciata d’Italia nel  Paese cui l’iniziativa si riferisce, tramite gli Istituti Italiani di Cultura competenti per territorio, laddove  esistenti.

In caso di opere diffuse o da diffondere in più Paesi, la domanda deve essere inviata – per il tramite  dell’Istituto Italiano di Cultura competente per territorio, se esistente – all’Ambasciata operante nel Paese nel  quale l’opera ha avuto o si prevede che avrà maggiore diffusione, con l’indicazione degli altri Paesi nei quali  l’opera stessa è stata o si prevede sarà diffusa.

Le domande devono essere presentate utilizzando esclusivamente il Modulo allegato al presente bando, da  compilare (in lingua italiana o in lingua inglese) in ogni sua parte, a cura del richiedente.

CAPO III 

CONTRIBUTI

Articolo 5. 

Documentazione da allegare alla domanda di CONTRIBUTO. 

  1. Modulo di domanda, compilato in ogni sua parte, redatto in lingua italiana o in lingua inglese, presentato ESCLUSIVAMENTE nel formato allegato al presente bando;
  2. Breve progetto (massimo 3000 caratteri spazi inclusi) contenente: indicazione dei tempi di  pubblicazione/produzione dell’opera e dei canali di divulgazione e valorizzazione previsti (fiere  editoriali, saloni del libro, presentazioni ecc.).
  3. Curriculum vitae del traduttore e copia firmata del contratto di traduzione dell’opera oggetto di  incentivo (nel caso di traduzione di opere letterarie o scientifiche); OPPURE: curriculum vitae del  traduttore dei sottotitoli, del direttore del doppiaggio/adattatore e copia firmata del contratto  di traduzione dell’opera oggetto di incentivo (nel caso di traduzione e sottotitolatura/doppiaggio  di prodotti audiovisivi)
  4. Sintetico piano finanziario nel quale siano specificati (IN EURO) i costi del progetto e in cui siano  riportati: il costo unitario (per pagina, parola, minuto ecc.), il costo totale della traduzione e la  tiratura prevista (quest’ultima solo nel caso di opere letterarie o scientifiche).
  5. Copia della prima e quarta pagina di copertina del libro in italiano (in caso di traduzione di opere  letterarie e scientifiche) OPPURE: dvd o indicazione del link al prodotto audiovisivo da doppiare  o sottotitolare (nel caso di traduzione di audiovisivi).
  6. Copia del contratto per l’acquisizione dei diritti d’autore, FIRMATA dal titolare dei diritti e  dall’acquirente e in corso di validità, . In alternativa, una lettera d’intenti del produttore/editore  acquirente che ne attesti l’impegno ad acquistare tali diritti (il contributo,se assegnato, è erogato  solo dopo la presentazione di idoneo documento che ne certifichi l’avvenuta acquisizione). In  caso di cessione gratuita è comunque necessario produrre una dichiarazione del titolare dei  diritti.
  7. Relazione dettagliata sui modi di utilizzazione di eventuali contributi ricevuti (solo per i  richiedenti già beneficiari di un contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione  Internazionale italiano negli ultimi tre anni); 

Capo IV 

PREMI

Articolo 6. 

Premi previsti per il 2023. 

Per l’anno 2023 è prevista la concessione di cinque PREMI, per un ammontare di € 5.000 (cinquemila Euro)  ciascuno:

– 1 per la lingua francese;

– 1 per la lingua inglese;

– 1 per la lingua spagnola;

– 1 per la lingua tedesca;

– 1 per la lingua cinese.

Articolo 7. 

Documentazione da allegare alle richieste di PREMI.

Alle domande di PREMIO devono essere allegati i seguenti documenti:

– tutta la documentazione richiesta per le domande di Contributo, ad eccezione dell’indicazione dei  tempi previsti per la realizzazione del progetto;

– copia del testo tradotto e pubblicato in lingua straniera o l’opera televisiva o cinematografica  realizzata/doppiata/sottotitolata, su supporto digitale;

– copia del contratto firmato, attestante l’avvenuta acquisizione dei diritti.

N.B.: La documentazione da presentare in allegato alla richiesta di incentivo (Contributo o Premio) dovrà  essere obbligatoriamente accompagnata da una traduzione in lingua italiana o in lingua inglese. 

CAPO V 

INAMMISSIBILITÁ

Articolo 8. 

Casi di inammissibilità e irricevibilità delle richieste. 

Non sono ammesse richieste di Contributi per opere già pubblicate, diffuse, tradotte o doppiate alla data di  presentazione della domanda e per opere la cui pubblicazione sia prevista in data antecedente al 1° agosto 2023, ossia pubblicate prima dei tempi utili al completamento delle procedure di accoglimento e di  assegnazione del beneficio.

Non sono considerate ricevibili le domande pervenute oltre il termine di scadenza indicato nel presente  bando (5 maggio 2023).

Non sono ammesse domande che richiedano un contributo pari o maggiore al costo del progetto. Il  contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale inoltre non dovrà essere  elemento vincolante ai fini della traduzione, la divulgazione, la produzione, la pubblicazione, il doppiaggio e  la sottotitolatura dell’opera.

Non sono considerate ricevibili le domande presentate con modalità diverse da quelle previste dal bando,  alle quali non sia allegata la completa documentazione richiesta e/o presentate attraverso un Modulo  differente da quello allegato al bando o non compilato in tutti i campi.

Non sono ammissibili domande di Contributi/Premi per opere che sono già state oggetto di altri contributi  da parte di istituzioni italiane (es.: contributi dal CEPELL – Centro per il libro e la lettura)

Non sono ammissibili domande di Contributi per ristampe di opere già pubblicate prima dei termini previsti  dal presente Bando

Capo VI

SELEZIONE DELLE DOMANDE E CONCESSIONE DEI PREMI E CONTRIBUTI

Articolo 9. 

Istruttoria delle domande di attribuzione dei PREMI e CONTRIBUTI. 

Le domande presentate entro la scadenza fissata del 5 maggio 2023 all’Ambasciata d’Italia nel Paese cui  l’iniziativa si riferisce, tramite gli Istituti Italiani di Cultura competenti per territorio (laddove esistenti),

saranno esaminate e selezionate dalle stesse Rappresentanze Diplomatiche all’estero, previa acquisizione  del parere dell’Istituto Italiano di Cultura competente per territorio, laddove presente, e successivamente  inoltrate dalle Sedi all’estero al competente Ufficio IV D.G.D.P. del Ministero degli Affari Esteri e della  Cooperazione Internazionale.

Le domande di Premio o Contributo selezionate saranno successivamente esaminate e valutate dal Gruppo  di Lavoro consultivo per la promozione della cultura e della lingua italiana all’estero – sezione editoria,  istituito con D.M. 3513/4165 del 1 agosto 2014.

La selezione delle domande pervenute e l’accoglimento delle richieste di concessione di PREMIO o  CONTRIBUTO si baseranno sui seguenti criteri:

  1. a) coerenza rispetto al quadro generale dell’azione di promozione e divulgazione della cultura e della  lingua italiana all’estero;
  2. b) parere favorevole espresso dalle Rappresentanze Diplomatiche all’estero, previa acquisizione del  parere dell’Istituto Italiano di Cultura competente per territorio, laddove presente, sulla idoneità  delle opere oggetto di esame a diffondere la cultura e la lingua italiana all’estero in rapporto al  contesto locale;
  3. c) qualità letteraria o scientifica dell’opera;
  4. d) priorità politiche di promozione culturale e linguistica; nel bando 2023 verranno considerate  prioritarie le richieste di contributo alla traduzione di opere italiane in lingua tedesca, in vista della  partecipazione dell’Italia come Paese ospite d’onore alla Fiera Internazionale del Libro di Francoforte  del 2024;
  5. e) opere di letteratura italiana contemporanea vincitrici dei principali Premi letterari nazionali, opere  scientifiche e di saggistica e sottotitolatura e doppiaggio di audiovisivi;

L’entità dei Contributi assegnati potrà essere uguale o inferiore a quanto richiesto nella domanda, in ragione del numero delle domande pervenute e delle disponibilità finanziarie del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

CAPO VII

EROGAZIONE DEI PREMI E DEI CONTRIBUTI

Articolo 10. 

Modalità di liquidazione ed erogazione dei PREMI. 

La liquidazione dei PREMI concessi è predisposta entro trenta giorni dalla registrazione del Decreto  Ministeriale di assegnazione di Premi e Contributi.

Articolo 11. 

Modalità di liquidazione ed erogazione dei CONTRIBUTI. 

La liquidazione del CONTRIBUTO concesso verrà predisposta ad avvenuta pubblicazione/produzione  dell’opera e previa presentazione all’Istituto Italiano di Cultura competente per territorio o alla competente  Ambasciata d’Italia della seguente documentazione:

– scansione della prima e quarta pagina di copertina del libro tradotto e pubblicato, ove sia visibile il  numero ISBN e il codice a barre;

– scansione della pagina (ove possibile in quarta di copertina ai fini di una maggiore visibilità  dell’incentivo concesso) in cui sia riportata in lingua locale ed in lingua italiana la seguente dicitura:  “Questo libro è stato tradotto grazie a un contributo per la traduzione assegnato dal Ministero degli  Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano” . Nel caso di doppiaggio e/o sottotitolatura  occorrerà inviare prova adeguata da cui risulti che la stessa dicitura sia stata inserita nell’opera e  visibile al pubblico nel momento della sua diffusione (ad esempio, riproduzione fotografica o breve  video del fotogramma riportante la suddetta dicitura).

E’ comunque richiesto alle case editrici l’invio contestuale, alla Sede competente, di n.2 copie fisiche dell’opera tradotta, ai fini della costituzione, presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione  Internazionale, di una biblioteca multilingue delle opere italiane in traduzione che hanno beneficiato del  contributo MAECI 

Si sottolinea che la concessione dei contributi non consente l’apposizione del logo MAECI o del logo  dell’Ambasciata / Istituto Italiano di Cultura sull’opera tradotta.

Sulla base di quanto previsto dal D.M. 159/2014 e dal D.M. 236/2021, i Contributi concessi sono revocati “se le opere non sono divulgate, tradotte, prodotte, doppiate o sottotitolate entro 3 anni dalla data in cui i beneficiari sono venuti a conoscenza dell’avvenuta concessione”.

Roma, 6 marzo 2023

Il Direttore Generale per la diplomazia pubblica e culturale

Direzione Generale per la diplomazia pubblica e culturale

Ambasciatore Pasquale Terracciano

 

Il bando ed i relativi allegati potranno essere consultati e scaricati a questo link.